Tuttalativu.it

A marzo torna il #MaurizioCostanzoShow su #Canale5: “Non sono stanco di fare domande”

Come annunciato nell’ultima puntata di dicembre, a marzo tornerà il Maurizio Costanzo Show. Il programma andrà in onda in seconda serata da mercoledì 17 marzo, a rivelarlo è La Repubblica, che ha intervistato il conduttore. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

Nel 1982 nacque il Maurizio Costanzo Show. C’erano sceneggiati e varietà, l’impatto del talk show fu importante. Non c’era concorrenza, la seconda puntata di Bontà loro fu vista da 11 milioni di telespettatori. Sono arrivato a 4.455 puntate. Non mi sono stancato di fare domande, semmai mi sono rotto le scatole di non avere risposte”

“Non immaginavo che il programma potesse durare così tanto, Berlusconi dovette insistere ma aveva ragione. Il momento più bello? Quello con Giovanni Falcone, ho la sua foto nel mio studio. Personaggi di cui vado fiero? Sono tanti: Iacchetti, Sgarbi, Mughini, Ricky Memphis, Vergassola, David Riondino

“Ogni volta che debutto mi viene l’ansia, non do per scontato che lo show venga bene. Resto affezionato alla formula Uno contro tutti, vorrei cominciare con Rocco Casalino

“In tv vedo DiMartedì con Giovanni Floris, che considero un po’ il mio erede. Poi Maria De Filippi, Chi l’ha visto, Quelli che il calcio. Stimo Alberto e Piero Angela, seguo poco le serie. Vincenzo De Lucia è un imitatore bravissimo, mi piace il clima di Stasera tutto è possibile, stimo Gigi e Ross

Maria De Filippi sembra algida, ma non lo è. Dentro è passionale. Tiene le emozioni agli arresti domiciliari. Mi piacciono le storie di C’è Posta per Te”

“Sanremo è come le feste comandate. Puoi non stare con i parenti a Natale? Allo stesso modo, puoi non vedere il Festival? Chissene importa se non ci sarà il pubblico in sala. Seguite Sanremo oppure non fatelo ma poi andatevi a confessare! Barbara Palombelli è bravissima, lavora tanto, si documenta. Ho molta simpatia per lei, basta polemiche”