Tuttalativu.it

A Natale è vero e proprio boom della tv, tradizionale e streaming: record di #Mediaset (+247%)

A Natale è vero e proprio boom per la tv, tradizionale e streaming. Le restrizioni, naturalmente, hanno favorito una grande crescita rispetto all’anno scorso. Si può dire che la tv, sempre seguitissima, grazie al lockdown ha riacquisito la centralità nel Paese, nonostante il boom della piattaforme ott (ne parliamo in maniera approfondita qui).

Tornando alla tv tradizionale, un’analisi del Corriere della Sera riporta dati molto interessanti: il 27 dicembre, quindi domenica scorsa, la tv ha raggiunto i 327 minuti pro capite, cioè quasi 5 ore e mezza. Numeri così alti non si vedevano da marzo, situazione molto simile per quanto riguarda le restrizioni. Rispetto al 27 dicembre dell’anno scorso, c’è stata una crescita di un’ora e 10 minuti, passati davanti al televisore.

C’è però un altro dato importante, a conferma del fatto che lo streaming sta diventando sempre più popolare e usato dagli italiani: dal 24 al 26 dicembre, secondo l’analisi di Sensemakers riportata sul quotidiano, il tempo complessivo speso con lo streaming di contenuti televisivi è cresciuto del 131%, passando da 2,8 milioni di ore del 2019 a 6,5 milioni di ore del 2020.

Una crescita abbastanza impressionante. In particolare i contenuti ondemand registrano un +109% del tempo speso, mentre i contenuti lineari addirittura registrano un +185%. L’uso dello smartphone cresce del 143% e quello della smart tv addirittura del 1000%. Chi ne guadagna di più è Mediaset, che raggiunge una crescita record (+247% sul 2019). A seguire la Rai con un  +116% La7 con un +76% (altro dato molto interessante).

Dati Geca, Sensemakers, Nielsen iPort su dati Auditel riportati dal Corriere della Sera