Al via su #Rai3 la nuova stagione della docs-serie #Illuminate

Comunicato stampa – Le storie esemplari di quattro grandi protagoniste del Novecento – la regista Lina Wertmüller, la cantante lirica Maria Callas, l‘imprenditrice Wanda Ferragamo e l’attrice Franca Valeri – sono al centro della nuova stagione di “Illuminate”, docu-serie in quattro puntate prodotta da Anele in collaborazione con Rai Cultura in onda da stasera alle 23.20 su Rai 3.

Attingendo dalle reali e personali vocazioni delle quattro attrici-narratrici – Michela Andreozzi, Silvia D’Amico, Anna Valle ed Emanuela Fanelli – e incrociando narrazione cinematografica, documenti d’archivio e testimonianze dirette, si ripercorrono le biografie e le scelte più significative delle quattro protagoniste. Nella prima puntata Michela Andreozzi, attraverso l’uso di un escamotage narrativo, interpreta una regista che esplora la vita e la carriera di Lina Wertmüller, la cineasta italiana più famosa al mondo, capace di rivoluzionare il cinema italiano parlando di tematiche sociali, politiche e sessuali in modo grottesco e comico. Successivamente Silvia D’Amico, preparandosi a mettere in scena un monologo teatrale ispirato a Maria Callas, ripercorre il vissuto della grande artista e la continua lotta tra le sue due anime: la donna e la diva, il suo trasformarsi artisticamente e fisicamente, il costante lavoro che ha dovuto fare su sé stessa per far convivere il “corpo pubblico” dell’artista con il “corpo privato” della persona. Anna Valle interpreta, invece, l’esemplare figura di Wanda Ferragamo nel docu-film che porta sullo schermo il suo talento di eccezionale imprenditrice, la sua umiltà e il suo rigore morale, mentre Emanuela Fanelli, appassionata di teatro comico, racconta la vita di Franca Valeri e, mentre si prepara a mettere in scena uno dei suoi sketch, ripercorre la carriera della donna che ha rivoluzionato il mondo dell’intrattenimento e rotto il tabù sulla comicità femminile.

Tra i numerosi testimoni illustri che hanno dato il loro prezioso contributo al racconto, tanti amici, familiari e colleghi del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo. Per Lina Wertmüller, Claudia Gerini, Anna Melato, la figlia Maria Zulima, l’attore e nipote Massimo Wertmüller, la giornalista Laura Delli Colli, il regista e collaboratore Valerio Ruiz, il sociologo e amico Domenico De Masi, la scenografa e assistente del marito Virginia Vianello; per Maria Callas, il biografo e collezionista di oggetti appartenuti alla cantante Michele Nocera, il soprano Selene Zanetti, la Responsabile archivio Fondazione Zeffirelli Caterina D’Amico, il Direttore d’Orchestra Massimiliano Stefanelli, Enrico Stinchelli e Michele Suozzo, autori e speaker radiofonici; per Wanda Ferragamo, Carlo Conti, la figlia Giovanna Ferragamo, i nipoti Ginevra Visconti e Diego di San Giuliano, la Direttrice del museo e della Fondazione Ferragamo Stefania Ricci, la giornalista e critica di moda Mariella Milani e lo storico maggiordomo Silvano; per Franca Valeri la figlia Stefania Bonfadelli, le attrici Cinzia Leone e Gabriella Franchini, la Direttrice del Teatro Parenti di Milano Andree Ruth Shammah, il regista e conduttore televisivo Pino Strabioli, il regista e direttore artistico Giorgio Ferrara e l’amico Michele Della Valle. Il racconto si snoda anche attraverso visite ai luoghi che hanno fatto da sfondo alle vicende delle quattro protagoniste: da Palazzo Spini Feroni a Firenze, sede dell’azienda di Wanda Ferragamo, alla sua tenuta a Fiesole, nelle campagne fiorentine, dal lago di Bracciano, luogo in cui ha vissuto Franca Valeri, al Centro Sperimentale di Cinematografia per narrare la storia Lina Wertmüller, fino a Verona, a Sirmione e al Teatro Olimpico di Vicenza per raccontare la storia di Maria Callas.

“Illuminate” è una produzione Anele in collaborazione con Rai Cultura. Una docu-serie in quattro puntate prodotta da Gloria Giorgianni, per la regia di Marco Spagnoli (Lina Wertmüller), Matteo Raffaelli (Maria Callas), Margherita Ferri (Wanda Ferragamo) e Maria Iovine (Franca Valeri). Produttori associati: Tore Sansonetti e Carlotta Schininà.