Tuttalativu.it

#AlfonsoSignorini al #GFVip: l’insostenibile leggerezza dell’essere… sciocchi. Mediaset prenderà le distanze per la butade sull’aborto?

Alfonso Signorini al GFVip: l’insostenibile leggerezza dell’essere… sciocchi

Live 25 gennaio 2021 · Grande Fratello Vip 5 trentaquattresima puntata. Il GFVip è condotto da Alfonso Signorini, in prima serata su Canale5

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata del GFVip, condotto da Alfonso Signorini. Una puntata come tante. Anzi, forse anche più lenta e demotivata, andando contro alla partita di calcio degli Azzurri, fondamentale per la corsa al Mondiale di Qatar 2022. Per gli italiani una doppia sconfitta. Una in campo, con gli undici di Mancini che non sono riusciti a qualificarsi e dovranno sperare nei playoff. Una, sicuramente più importante per gli esseri umani, in particolare per le donne, a causa di una frase infelice sfuggita al conduttore del Grande Fratello Vip.

Erano gli ultimi blocchi della trasmissione, nel momento delle nomination. Nel confessionale era giunto Giucas Casella e, dopo i convenevoli di rito, si è tornato a parlare del suo cane, lo sketch che fanno da alcune settimane. Nel citare la gravidanza della cagnolina di Giucas, si è parlato della possibilità di abortire. E tra un sorriso e una gag, il giornalista e conduttore del reality di Canale5 si è lasciato andare ad un’espressione probabilmente soggettiva, sicuramente infelice. La frase incriminata è “Noi siamo contrari all’aborto in ogni sua forma”.

Live 15 novembre 2021 · Grande Fratello Vip 6 diciannovesima puntata. Il GFVip è condotto da Alfonso Signorini, in prima serata su Canale5

Mediaset prenderà le distanze per la butade sull’aborto?

Passi il plurale maiestatis ma, per un uomo di cultura e sensibilità, quale poteva essere l’utilità di esprimersi su un concetto così importante in un contesto simile? E per contesto non discrimino il genere televisivo dei reality. Tantomeno il Grande Fratello, programma in cui si sono potute raccontare storie importanti come accaduto proprio ieri, quando si è parlato di un Giucas Casella ragazzo padre in un periodo che consentiva meno diritti di quanti possano essercene oggi. Quindi quale poteva essere l’utilità di esprimere un giudizio soggettivo su un diritto qual è l’aborto, peraltro appesantito da quel “noi”?

Un brutto scivolone probabilmente dettato, vista l’ora, dalla stanchezza e da un deficit di attenzione. Forse un’ingenuità dettata dal fatto che il giornalista non è uno scafato conduttore, facendo capire come sia insidiosa la guida di un reality show che non può essere gestito da chi non ha l’esperienza per farlo. Di sicuro stonano le affermazioni dello stesso Signorini che in passato ha giudicato le conduzioni altrui e questa volta si trova dall’altra parte della barricata. Sarà interessante capire se Mediaset si farà sentire e voglio sperare che non sia condannato nuovamente il politicamente corretto e le contestazioni dei social.