Tuttalativu.it

#AmaSanremo parte malissimo: ma perché non mettere #SanremoGiovani su #Rai2?

Ieri sera su Rai 1 è andata in onda la prima puntata di Ama Sanremo, il nuovo format pensato dalla Rai per selezionare i giovani che gareggeranno nella categoria Nuove proposte nel Festival di Sanremo. Dopo quasi mille candidature arrivate, si è fatta una scrematura arrivando addirittura a soli venti nomi, che diminuiranno ulteriormente nella finale di Sanremo Giovani, che andrà in onda giovedì 17 dicembre su Rai 1, che ridurrà ancora il numero. Alla fine saranno solo sei i ragazzi a farcela.

Il programma va in onda in una collocazione inedita, ovvero dalle 22.40 alle 23.50, cioè tra la prima serata e la seconda serata. Che non avrebbe fatto grandi ascolti si sapeva, visto ciò che è accaduto negli ultimi anni, ma visto l’orario e visto sopratutto il traino della fiction Doc – Nelle tue mani, vero e proprio fenomeno che riesce a catturare l’attenzione di più di 7 milioni di telespettatori, ci si aspettava sicuramente di più.

La prima puntata, infatti, è stata vista da 2.047.000 telespettatori con l’11.62% di share (qui tutti gli ascolti). La curva Auditel è letteralmente crollata rispetto ai 7.529.000 telespettatori e 28.33% di share sintonizzati per la fiction.

Premesso che la Rai deve fare servizio pubblico e quindi è lodevole che dia spazio ai giovani, non sarebbe meglio mandare in onda Sanremo Giovani su Rai 2? Basterebbe farlo diventare un vero e proprio talent, come Amici X-Factor, con una serie di puntate e poi la finale. Su Rai 1, ormai si è capito, l’interesse è scarso. Ma questo format merita sicuramente una collocazione sulla seconda rete.

Per altro questa mossa della Rai, azzardata fin dal primo momento, conferma che in Italia non si possono applicare modalità applicate all’estero (come mandare un solo episodio della fiction).