Tuttalativu.it

Analisi del settore fiction tra tv lineare e piattaforme: leadership e numeri

Il settore fiction è tra i più importanti nel nostro Paese ma anche in generale e la grande quantità di prodotti a disposizione ne è la conferma diretta. Oltre alla televisione, da un po’ di anni si sono affacciate diverse piattaforme ott, in una competizione sempre più interessante. Grazie a un’analisi approfondita di Tivù vediamo qual è la situazione in Italia.

Nella stagione 2020-2021 c’è stato un totale di 532 ore prodotte: a fare la parte del leone è la Rai con ben il 78% di produzioni, staccatissimi gli altri broadcaster lineari (Mediaset Sky entrambi al 7%) e ott (Netflix 4%, Amazon Prime Video 3% e Disney+ 1%). In generale crescono i contenuti della tv lineare con 476 ore (+58 rispetto allo scorso anno) e anche quelli degli ott (56 rispetto a 39).

Interessante anche la crescita del formato breve (massimo 8 episodi) che inevitabilmente sta prendendo sempre più spazio, anche perché è molto usato dalle piattaforme. Tra i produttori è Aurora a prendersi la leadership con 127 ore (grazie a Il Paradiso delle Signore), seguita da Fremantle (113, grazie a Un posto al sole), Lux Vide (53), Cattleya (48), Picomedia (20) e Stand by me (19). In totale sono 37 i produttori attivi (3 in più rispetto al 2019-20) con conseguente aumento delle produzioni nazionali ma anche internazionali.