Crea sito
Tuttalativu.it

Anna Oxa al #GFVip: cosa c’entra la signora bionda della tv con il Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini? Ah saperlo (cit.)

Anna Oxa al GFVip: cosa c'entra la signora bionda della tv col GFVip?

Anna Oxa e #GFVip: quel post birichino…

Segnaliamo un fatto curioso che, se non lo avessi letto coi miei occhi, non ci avrei creduto. In merito alle indiscrezioni sulla partecipazione della cantante Anna Oxa alla prossima edizione del Grande Fratello Vip, il sempre solerte staff Oxarte informa la nazione che non sono arrivate proposte per la nuova edizione. Fin qui non c’è nulla di strano. Ma soffermandosi a leggere le prime righe del post del profilo ufficiale di Facebook, salta all’occhio una curiosa indicazione che potrebbe svelare alcune manovre televisive che capitano dietro le quinte…

Perché è citata nostra Signora degli Elios? Perché Maria De Filippi dovrebbe intercedere per avere Maxi Anna (cit.) al Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini? Il mistero si infittisce considerato che il GFVip è prodotto dalla Endemol Shine e non dalla Fascino PGT. Peraltro non si capisce quale possa essere l’interesse della Signora De Filippi alla buona riuscita del reality condotto da Alfonso Signorini. Che sia stata una manovra per aiutare Mediaset ad avere due serate settimanali performanti? Con un pizzico di cattiveria, a me viene in mente altro. Ma è sicuramente colpa mia: sono io che sono cresciuto a pane e malizia!!

Un po’ come quando vedo che, da un mesetto a questa parte, anche il parco ospiti di Domenica In si è rinnovato. Erano due anni che dalla Signora Venier andavano sempre le stesse persone. Ma dal 4 aprile, c’è aria nuova negli studi Fabrizio Frizzi. Si sente odore di fresco, con tante ospitate nuove, tanti beniamini di Amici, di Tu si que vales e chi più ne ha più ne metta. Niente niente anche Domenica in è della Endemol? Niente niente è un aiutino all’amica Venier? Ma non poteva aiutare l’amica Barbara D’Urso visto che partiva con la versione lunga dopo quasi tre anni di monocifra? Sarebbe stato sicuramente un regalo gradito a Cologno, agli inserzionisti e agli azionisti di Mediaset.