Tuttalativu.it

Ascolti in calo in questo avvio di stagione: soffre il prime time, resistono solo #Rai1 e #Canale5

(ANSA) – Inizia con gli ascolti in calo la nuova stagione televisiva: nelle prime due settimane (26 settembre-9 ottobre) il pubblico diminuisce in tutte le fasce orarie Auditel e quindi nella media della giornata, che segna un calo del 7,4% (-755mila telespettatori) rispetto a un anno fa. A rilevarlo è l’Osservatorio dello Studio Frasi.

Le perdite vanno dal -5% della fascia del primo mattino (07-09) al -8,9% della seconda e terza serata (1 milione di presenze in meno tra le 22:30 e le 2). Ma è la prima serata a soffrire di più, con un calo di 1,8 milioni; superiori al milione anche le perdite a ora di pranzo (12:00-14:59) e in access prime time (18:00-20:29). Il crollo di prima serata riguarda tutte le età e tutti i target: fanno eccezione gli over 65 che vivono da soli e il pubblico con scarsa istruzione e poca possibilità di spesa. L’allentarsi della pandemia ha spinto gli italiani fuori casa, in particolare le donne: se sono 481mila gli uomini che trascurano i programmi tv rispetto all’inizio della stagione scorsa, sono più del doppio, 1,1 milione, le donne che ‘abbandonano’ il piccolo schermo.

“Il generale calo degli ascolti – riflette Francesco Siliato, responsabile dell’Osservatorio Tv dello Studio Frasi – riguarda tutte e sette le principali reti televisive italiane. Le strategie editoriali di Rai e Mediaset sono orientate a far prevalere le due ammiraglie: non a caso Rai1 o Canale 5 prevalgono regolarmente sulle rispettive reti cadette. Rai1 ha più ascolti nei due blocchi tra le 7 e le 12; Canale 5 primeggia nelle due fasce dalle 12 alle 18 (con Beautiful e Una vita seguite da Uomini e donne, e con Amici alla domenica); dal secondo pomeriggio al termine della prima serata la rete più seguita è Rai1, ma è Canale 5 a conquistare la tarda serata, tra le 22:30 e le 2. Nel complesso entrambe dominano pur perdendo ascolti nel giorno medio (-107mila per Rai1 e -81mila Canale 5). Anche in questo caso, però, le due ammiraglie sono resilienti, perdono meno della media complessiva e quindi rispetto alla quota d’ascolto hanno entrambe una leggera crescita (+0,2 punti di share Rai1 e +0,4 punti Canale 5)”. (ANSA).