Tuttalativu.it

Carlo Fuortes racconta le tante novità delle #Rai tra sperimentazione e Mondiali!

Carlo Fuortes, amministratore delegato della Rai, sta lavorando per cambiare la Rai. Opera non semplice, ma necessaria da più punti di vista. In un’intervista al Corriere della Sera, intanto, ha annunciato diverse novità che vi stiamo per riassumere.

Si parte con una notizia importante: la sera di Pasqua, in prima serata su Rai1, ci sarà un docu-film con Papa Francesco e Roberto Benigni per approfondire le storie del Vangelo attraverso i capolavori dell’arte. L’obiettivo è quello di innovare e rinnovarsi, conquistando anche le fasce più giovani.

In estate spazio a diverse sperimentazioni su Rai2, a partire da L’almanacco, nuova striscia che andrà in onda in preserale (20-20.30) con la conduzione di Drusilla Foer. Ci saranno inoltre un talent sugli artisti di strada e un nuovo programma informativo su Rai3 condotto da Giorgio Zanchini (con Roberta Rei?), così come si è al lavoro per il progetto della striscia informativa sulla terza rete che dovrebbe vedere la luce in autunno.

Capitolo Mondiali di calcio: al momento non è prevista alcuna cessione, la Rai trasmetterà tutte le partite su Rai1, Rai2 e RaiSport. Tra l’altro Fuortes ci tiene a ribadire che queste competizioni non consentono mai un ritorno pubblicitario in grado di coprire i costi o addirittura fare reddito.

Quanto alla guerra in Ucraina, l’ad sostiene che la Rai sta facendo un ottimo lavoro, tra telegiornali e programmi d’approfondimento, sperimentando anche nuovi linguaggi.