Tuttalativu.it

Da giugno su #Netflix arriva la seconda stagione della serie tv italiana #Summertime

(ANSA) – La seconda stagione di Summertime, la serie originale italiana Netflix prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios -, debutterà il prossimo 3 giugno su Netflix in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo. Le nuove immagini del Trailer sono accompagnate dalle note di “Fiamme negli occhi”, il brano dei Coma_Cose presentato in anteprima sul palco del Festival di Sanremo 2021.

Prosegue dunque la collaborazione con l’eclettico duo cantautoriale che su queste note, presenti nella colonna sonora della serie accompagnerà anche nella seconda stagione le vicende dei personaggi tra le atmosfere estive della costa adriatica. Fra i protagonisti di Summertime, l’attrice e cantautrice Thony torna nella duplice veste di protagonista, nel ruolo di Isabella (la mamma di Summer e Blue), e di musicista: dopo il brano “The Living I Know” composto per la prima stagione, quest’anno è la volta di nuove canzoni inedite e originali come “Trouble me too” e “We’ll be fine”. Si conferma quindi lo stile musicale di Summertime, che mescola successi come “Il cielo in una stanza”, “Amore disperato” e “Il cielo è sempre più blu” con alcuni tra i più amati artisti del panorama musicale italiano contemporaneo. Oltre ad Ariete, presente con tre brani tra cui il suo inedito “L’ultima notte”, gli 8 episodi che compongono la seconda stagione scorrono sulle note di Franco126, Carl Brave, Margherita Vicario, Gio Evan, Frah Quintale, Fulminacci, Psicologi ft Madame, Svegliaginevra, Venerus e molti altri ancora. Tornano i protagonisti della prima stagione, Summer (Coco Rebecca Edogamhe), Ale (Ludovico Tersigni), Dario (Andrea Lattanzi), Sofia (Amanda Campana), Edo (Giovanni Maini), Blue (Alicia Ann Edogamhe), Giulia (Romina Colbasso) a cui si aggiungono Lola (Amparo Piñero Guirao), Rita (Lucrezia Guidone) e Jonas (Giovanni Anzaldo). La seconda stagione della serie, tratta dall’opera letteraria “Tre metri sopra il cielo” di Federico Moccia, è diretta da Francesco Lagi, già co-regista e co-autore della prima, e da Marta Savina. (ANSA).