Tuttalativu.it

#Dazn in via di miglioramento: tra qualche settimana arriva il Full HD, tanti gli investimenti

Le novità, si sa, hanno bisogno di tempo per abituare la gente e risolvere alcune problematiche, a maggior ragione se si tratta di una rivoluzione. Lo streaming è ormai entrato nelle nostre vite e tutto passa da lì: film, serie tv e tanti altri contenuti, tra cui lo sport. Dazn è sbarcata in Italia nel 2018, subito dopo i Mondiali svolti in Russia.

Fino ad ora sono state tante le polemiche per le difficoltà varie, ma a onor del vero va detto che le cose vanno sempre più migliorando e questo avviene per due motivi: in primis è una cosa normale, le novità hanno bisogno di tempo, ma sopratutto ciò è dovuto ai tanti investimenti fatti dalla società. Tanto è vero che dal 20 novembre Dazn avrà il Full HD, con particolare attenzione per le smart tv. Sarà la maggior qualità raggiunta, passando dagli attuali 720p a 1080p (migliore persino di Sky, che ha il 1080i).

Veronica Diquattro, ad per l’Italia e chief revenue officer per l’Europa di Dazn, a La Stampa ha dichiarato: “Siamo ai primi passi di un cambio radicale, i risultati sono incoraggianti tra audience, abbonamenti, investitori e miglioramento tecnologico. Sapevamo che all’inizio ci sarebbe stato bisogno di un assestamento, ma la situazione è migliorata e siamo soddisfatti. Ce le confermano i 6 milioni di audience media nei match-day”

“Servono tempo e investimenti, abbiamo distribuito sul territorio italiano 42 Dazn Edge, le cache che gestiscono il traffico, per un investimento di 3 milioni. E poi c’è il lavoro con il nostro partner Tim, sono 10 milioni investiti in infrastrutture. Un patrimonio non solo per noi, ma per il Paese. Ci sono picchi di 2 milioni di utenti e 99 investitori pubblicitari”