Tuttalativu.it

Dopo un mese, è tempo di bilanci: il ritorno de Il Pranzo è servito è stato un fallimento

Esattamente un mese fa, lunedì 28 giugno, su Rai1 tornava in onda dopo anni Il pranzo è servito, un programma molto amato dal pubblico, che ha fatto la storia della televisione italiana, insieme ad altri. La sfida era decisamente ambiziosa: quando si parla di revival non è mai scontato il successo, magari i gusti sono cambiati, magari si fanno degli errori.

E in effetti questo è successo. Facendo un bilancio, gli ascolti sono tutt’altro che esaltanti. Bassi e in linea con Io e te di Pierluigi Diaco, andato in onda l’anno scorso. Gli obiettivi erano ben altri e la partenza era stata ottima, con 2 milioni di telespettatori. Poi un calo continuo fino alla stabilizzazione su 1.2 milioni circa.

Intanto, come detto, i gusti del pubblico possono cambiare e ciò che andava bene prima magari adesso non va più bene. In più il conduttore, Flavio Insinna, probabilmente non è molto adatto e sicuramente diverso dal grande Corrado. Ultima cosa, ma forse la più importante: l’orario. Visto il titolo e anche la messa in onda del passato, sarebbe stato più giusto trasmetterlo alle 11.25 e non dopo pranzo.