Tuttalativu.it

#IlMioNomeeLeggenda: Frankenstein sono io, con Matilda De Angelis. Domani 7 dicembre, alle 21.15 la prima puntata su Sky Arte (VIDEO)

Il mio nome è leggenda: Frankenstein sono io (Su Sky Arte)

Parte Il mio nome è leggenda, con Matilda De Angelis

Domani, alle 21.15 su Sky Arte, primo appuntamento per Il mio nome è leggenda dal titolo Frankenstein sono io. Parte la docuserie introdotta dall’attrice bolognese Matilda De Angelis, in onda su Sky Arte. Programma ideato e realizzato da Bottega Finzioni, in collaborazione col Comune di Bologna e Bologna Welcome. “Il mio nome è leggenda” è una serie in 6 puntate. Sarà in onda in prima serata su Sky Arte a partire dal 7 dicembre, disponibile anche on demand e in streaming su NOW .

Un programma di Michele Cogo, Giuseppe Cassaro, Gianmarco Guazzo e Antonio Monti, scritto da Michele Cogo e dagli ex-allievi di Bottega Finzioni Gianmarco Guazzo, Alberta Lepri e Silvia Pelati. Produzione esecutiva di Giuseppe Cassaro per la regia di Antonio Monti. La serie, grazie alle parole e alla narrazione di Matilda De Angelis, esplora le storie vere di illustri sconosciuti dai quali sono nati alcuni dei personaggi più noti dell’immaginario collettivo contemporaneo. Il racconto della vita di persone realmente esistite e di come si siano trasformate in fonti d’ispirazione per i nostri miti.

Il mio nome è leggenda con Matilda De Angelis, su Sky Arte

Frankenstein sono io

Era una notte buia e tempestosa del 1816, “l’anno senza estate”. A villa Diodati sono riuniti per le vacanze estive Mary Shelley con suo marito Percy, Lord Byron e il medico Polidori. La pioggia incessante li costringe in casa. Per passare il tempo inventano un gioco: scrivere un racconto del terrore. Mary all’inizio non riesce a scrivere nulla poi l’ispirazione folgorante a seguito di un incubo.

Nasce così il personaggio di Frankenstein. Quello che Mary ha sognato però non è fantasia, ma proviene da qualcosa che ha visto. Lo scienziato pazzo del suo romanzo esiste veramente e si chiama Giovanni Aldini , vive a Bologna dove insegna fisica. Nipote di Luigi Galvani, è un acceso sostenitore della possibilità di rianimare i morti tramite corrente elettrica.

Finora ha fatto esperimenti sugli animali, rane in particolare, ma ora vuol mettere alla prova le sue teorie anche sugli esseri umani. Così corrompe alcuni giudici inglesi per far condannare a morte un poveraccio, e usarne il corpo per provare a rianimarlo con la corrente elettrica. Ma qualcosa va storto: un medico muore nel corso dell’esperimento, la notizia va a finire sul giornale e arriva fino alla giovanissima Mary Shelley.

Il trailer di “Frankenstein sono io”, su Sky Arte il 7 dicembre