Crea sito
Tuttalativu.it

La serie tv cult #NewGirl approda su #Star (Disney+) con le sue sette stagioni

(ANSA) – Con la protagonista Zooey Deschanel “l’alchimia è scattata subito, già durante i provini. E’ qualcosa che abbiamo sentito subito tutte e due e che non si può fabbricare.

Per fortuna se n’è accorta anche l’autrice Elizabeth Meriwether“. La serie raccontando un’amicizia al femminile “ha finito per raccontare anche la vera amicizia nata tra me e Zooey”. Lo dice all’ANSA Hannah Simone parlando di New Girl, la serie comedy (2011 – 2018) diventata un piccolo cult, che a 10 anni dalla prima messa in onda approda con le sue sette stagioni dal 14 maggio su Star, brand di Disney+. Simone, classe 1980, attrice britannica naturalizzata canadese, di padre indiano e madre inglese, da bambina ha girato il mondo con i genitori ed ha esordito come modella a 16 anni.

In New Girl ha conquistato il pubblico interpretando Cece, l’indipendente, decisa e ironica migliore amica di Jess (Deschanel), giovane e originale insegnante, impulsiva e con la testa spesso fra le nuvole, che va in crisi quando scopre l’infedeltà del ragazzo che ama e con cui vive, Spencer. In cerca di una nuova casa, finisce per rispondere a un annuncio online e decide di andare a vivere in un piccolo appartamento di Los Angeles con tre uomini (ognuno problematico a modo suo) che non conosce. Fra gli altri protagonisti, Jake Johnson, Max Greenfield, Lamorne Morris e Damon Wayans, Jr. “Appena ho letto la sceneggiatura sono rimasta conquistata, avevo gran voglia di entrare in quella storia – dice -. Ad esempio una delle prime cose che fa il mio personaggio, Cece, quando scopre che Jess è andata a vivere con degli sconosciuti, è andare dai tre e dirgli ‘Lei è la mia migliore amica, io le voglio bene e se voi le fate qualcosa vi uccido’. In genere le amicizie femminili nelle serie erano solo la scusa per vedere le donne litigare tra loro o farle flirtare con i protagonisti maschili. . Qui invece si parla di due amiche che sono come sorelle, che si proteggono a vicenda. Elizabeth Meriwether fa un racconto di un’amicizia al femminile molto veritiero, in cui mi sono immedesimata”. (ANSA).