Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi. Luci ed ombre nella condivisione degli studi tv per contenere i costi

Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi

Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi

A cura di Cristiano Urbano A Cologno Monzese, da un po’ di mesi, è iniziata una vera e propria riorganizzazione degli studi televisivi. L’idea iniziale era quella di trasmettere tutti i notiziari del Biscione (Studio Aperto, Tg4, TGcom24 e Sport Mediaset) da uno studio polifunzionale, cioè il 15, casa della all news TGcom24. Inizialmente, anche il Tg5 avrebbe dovuto far parte della riorganizzazione dell’informazione di Mediaset. Ma, all’ultimo momento, riuscì a sfilarsi, mantenendo una propria identità. Quindi, eccezion fatta per il Tg5, per tutti è stato così, con la realizzazione di quattro scenografie, ognuna affidata a un brand.

Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi

Uno studio in HD, nuove luci e LED a non finire… Tuttavia, il problema sorse quando, per tagliare il budget e coprire anche il periodo natalizio, alla fine del 2021 arrivano le produzioni Mattino 5 News e Pomeriggio 5 News. Una sistemazione provvisoria, fino al ritorno delle versioni originali che, negli anni precedenti, lasciavano un vuoto informativo sempre più inaccettabile visti i tempi che corrono. Ma così non è stato… Francesco Vecchi e Federica Panicucci non hanno mai fatto ritorno nello Studio 7 Mike Bongiorno.

Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi

Diverso è stato per Barbara D’Urso. Dopo l’esperienza di Simona Branchetti a Pomeriggio 5 News, condividendo gli spazi con i colleghi del mattino, Barbara D’Urso ottenne di rientrare e trasmettere Pomeriggio 5 dallo Studio 6. Ma a maggio di quest’anno, anche la vulcanica conduttrice partenopea si è trasferita nello Studio 15. Un disastro scenografico per i due principali programmi del day time dell’ammiraglia. Pochi ospiti in studio, tanti in collegamento, spazi ristretti, porta di emergenza in piena vista, oltre alla condivisione temporale (evidentemente registrata) dell’ultima parte di Pomeriggio 5 con l’edizione di Studio Aperto.

Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi

Con la nuova stagione televisiva, come anticipato da Tv Blog, Mattino 5 rimarrà nello studio polifunzionale, come emerge dalle immagini e dal logo nei promo di questi giorni. Ancora nulla di confermato per Pomeriggio 5, con i promo che non indicano “News” nel titolo del programma. A questo punto, se nelle intenzioni c’era la volontà di trasmettere notiziari e approfondimento dallo stesso studio, avrebbero dovuto valutato di attuare questo progetto in uno studio di dimensioni superiori. Bisogna pensare che è giusto risparmiare studi tv per altre produzioni, ma facendo attenzione a fare abbinamenti corretti nelle condivisioni.

Lo Studio 15 di Cologno Monzese: una casa aperta a tutti, forse troppi

Bisogna risolvere il problema delle sovrapposizioni (Tg4: Diario del giorno, Pomeriggio 5 e Studio Aperto). Nel caso si rendesse necessaria la programmazione di edizioni straordinarie dei notiziari, sarebbe un grosso problema incastonare i programmi di VideoNews. Forse, è più corretto condividere lo studio polifunzionale solo con i notiziari di VideoNews e quelli di Sport Mediaset, com’era stato pensato inizialmente. Si potrebbe pensare di creare un secondo studio polifunzionale per Mattino 5 e Pomeriggio 5. Magari, questo potrebbero condividerlo con Controcorrente nel weekend o con Tg4: Diario del giorno, su Rete 4.