Tuttalativu.it

Loretta Goggi svela molti retroscena su Sanremo: da Maledetta primavera alla conduzione. Adesso vuole fare l’attrice!

Live venerdì 20 novembre 2020: Tale e quale show 10 ultima puntata. Condotto da Carlo Conti, in prima serata, in onda su RaiUno

Loretta Goggi ha una carriera che parla da sè, un’artista amata e apprezzata da tutti, un’artista poliedrica, che è pronta a mettersi in gioco in panni diversi. L’abbiamo vista anche al Festival di Sanremo, tanti anni fa. E adesso, in un’intervista a La Repubblica, svela diversi retroscena. Ecco un estratto delle sue parole:

“Nel 1981 andai in gara con Maledetta primavera. La canzone era pronta, era la sigla finale di Hello Goggi, primo grande varietà di Canale5. Per una serie di ritardi lo show non potè andare in onda in tutta Italia contemporaneamente e alla fine slittò. Totò Savio (suo autore) pensò che fosse un peccato lasciare la canzone nel cassetto e mi propose di partecipare alla gara. Io, con un po’ di incoscienza, dissi di sì, tanto se va male torno a fare la showgirl. Quando mi dissero che ero arrivata seconda mi prese un colpo, fu un momento straordinario”

“Nel 1984 mi proposero di partecipare con Un amore grande, ma dissi di no e poi l’ha cantata Pupo. Non mi andava di rovinare il buon ricordo di 3 anni prima”

Nel 1986 ho presentato il Festival, è stato il coronamento di un’intera carriera. Mi chiamarono Ravera e Baudo e Pippo mi chiese se volessi condurre con lui. Poi Baudo uscì e disse a Gianni falla preparare bene, tanto io non lo faccio, mi sposo

“Tornei a Sanremo, ma da grande voglio fare l’attrice. Ho tre film in uscita, una fiction, sono felice. Posso invecchiare in pace, recitando posso essere me stessa. Per la donna non è come per l’uomo, che può presentare finché cammina. C’è sempre chi dice oddio ancora lei!”