Maria Pia Ammirati, direttrice di #RaiFiction, racconta le novità: “#MareFuori caso di studio”

Il settore fiction per la Rai è molto importante, del resto i risultati raggiunti in questi anni sono sempre stati ottimi e dunque è inevitabile che l’azienda ci punti. E’ la direttrice Maria Pia Ammirati a parlarne in un’intervista a Repubblica, qui un estratto delle sue parole.

Il prodotto costa, noi produciamo tantissimo, cento serate di prime time per Rai 1 poi 350 circa per il daytime, Un posto al sole e Il paradiso delle signore. Produciamo tanta roba ma è chiaro che non possiamo coprire tutto l’anno” (il riferimento è alle repliche presenti non solo in estate, ma fin da queste settimane).

Mare Fuori è un caso di studio, quando la seconda stagione su RaiPlay ha fatto 50 milioni di visualizzazioni, un botto, abbiamo capito che la prima visione naturale della terza, sarebbe stata sulla piattaforma. A oggi ha 160 milioni di visualizzazioni, la serie è stata venduta in 40 paesi, Hbo sta acquistando i diritti. Partire da RaiPlay vuol dire portare pubblico sulla generalista: i giovani hanno spinto i genitori”

Si punta molto sulle figure femminili: “Roberto Faenza ha diretto il film su Alda Merini, con una straordinaria Laura Morante. Cristiana Capotondi interpreta Margherita Hack. Tornano le avvocatesse di Studio Battaglia e si conclude L’amica geniale con Alba Rohrwacher e Irene Maiorino. E poi arriva Sabrina Ferilli diretta da Fausto Brizzi in Gloria, la storia di un’attrice di serie di successo che vuole tornare al cinema. Inizia la tragedia della sua vita, perdendo la serialità perde i soldi, la casa, mente a tutti. Una riflessione sullo star system in una commedia”

“E poi ancora Prima di noi di Daniele Luchetti sull’Italia al femminile dalla Prima guerra mondiale attraverso tre generazioni di donne. È una saga in sei puntate, girata in Friuli, su una famiglia contadina, scritta da Giulia Calenda e Valia Santella. Lucio Pellegrini dirigerà il film sulle foibe attraverso la storia di Maddalena, una ragazza istriana che dopo l’8 settembre è costretta a lasciare la sua casa. Sono due anni che ci stiamo lavorando. Ed è in preparazione un tv movie sulla Giorno della memoria

Si sta inoltre lavorando su fiction dedicate a Mameli, Leopardi Mike Bongiorno, sul ritorno de Il Commissario Montalbano e su tanti altri progetti, tra cui le attese nuove stagioni di Don Matteo, Lolita Lobosco, Imma Tataranni, Vincenzo Malinconico Il Professore.