Tuttalativu.it

#PrimeVideo, #Dazn e #Netflix cambiano strategia tra aumento dei costi e pubblicità

Prima c’erano le pay-tv (che tutt’ora esistono, ma con qualche difficoltà), mentre adesso spopolano le ott, ovvero servizi streaming ricchi di contenuti sopratutto on-demand, ma non solo. Sport, serie tv e film sono il core business delle varie aziende, che si sfidano a colpi di offerte vantaggiose.

Dazn punta tutto sullo sport, Prime Video Netflix su film e serie tv (ma si stanno aprendo anche allo sport), oltre ad altri servizi come Now, Infinity, Discovery Plus, Disney+, PlutoTv ecc. Tanti contenuti, di qualità, senza pubblicità e con costi bassi, visibili dove, quando e quanto si vuole.

Insomma, una proposta perfetta per tutti, soprattutto per i più giovani. Tuttavia la strategia dei vari player sta cambiando in questi ultimi mesi: Dazn ha aumentato i prezzi dell’abbonamento, cosa che ha deciso di fare anche Amazon Prime da settembre, mentre Netflix ha scelto di inserire la pubblicità all’interno dei contenuti (anche se con breve durata).