#Qatar2022: un flop Mondiale taciuto ovunque e costato un occhio della testa. Ecco gli ascolti tv, prima degli ottavi ad eliminazione diretta

Qatar 2022: un flop Mondiale costato un occhio della testa

Qatar 2022: un flop Mondiale taciuto ovunque e costato un occhio della testa. Ecco gli ascolti tv, prima degli ottavi ad eliminazione diretta

È terminata la fase a gironi di Qatar 2022. Poco prima del calcio di inizio degli ottavi in partenza da oggi 3 dicembre 2022 con la fase a eliminazione diretta, arriva il momento di fare chiarezza. Questi Mondiali 2022 sono un flop micidiale e un grosso fardello nei conti della Rai. Ma perché non lo si legge in giro, su Blog e siti specializzati? Siamo solo noi a pensarlo? Siamo noi in malafede oppure è partita la sagra della fregnaccia e non ce ne siamo accorti?

Il dubbio è lecito, specie a leggere il profilo ufficiale dell’Ufficio Stampa Rai. In settimana abbiamo letto un curioso paragone con gli ascolti tv. Una competizione in esclusiva come il Mondiale è stata confrontata con la Champions League su Canale5 e in contemporanea sulla pay tv. Siamo al paradosso oppure è partita la gara alla realizzazione della ‘cortina fumogena’ per nascondere il disastro storico di questi primi Mondiali di calcio invernali? Chi vi scrive propende per la seconda opzione. A maggior ragione considerando che i soliti blog e i siti specializzarti non ne fanno parola… ma ci pensiamo noi!!

Immagine

In settimana abbiamo anche letto i complimenti al produzione post partita. Ricordiamo che “Il Circolo dei Mondiali” è un brutto prodotto. Ma ha anche depresso la prima rete Rai al punto da far crollare la seconda serata (22.30 – 02.00) come non avveniva da decenni. Chi si aspettava di vedere una concorrenza in grossa difficoltà, ha dovuto ricredersi, visto che ci sono stati dei giorni in cui il gruppo Mediaset, seppur con repliche e miniserie tappabuchi, ha superato il gruppo Rai, anche con 4 partite mondiali tra Rai1 e Rai2.

Tra diritti tv in esclusiva, trasferte e costi di produzione, i Mondiali sono costati 200 milioni di euro e che, stime di Rai Pubblicità alla mano, bisognerà ripagare gli inserzionisti che hanno investito con la convinzione di avere un ritorno grazie a ben altri numeri. Allo scopo, realizziamo una tabella completa con tutte le partite andate in onda fino ad ora, per porre all’attenzione del lettore l’entità di questo disastro. E semmai dovesse insegnare qualcosa, Qatar 2022 lascerà ai posteri la possibilità di fare anche un passo indietro nella valutazione di una competizione sportiva, evitando salti nel vuoto fatti sulla pelle degli italiani.