Tuttalativu.it

#RaiSport chiuderà? Tensione in Rai, il CdR annuncia uno sciopero!

L’ipotesi di chiusura del canale di Rai Sport sta infuocando i social e i dipendenti della Rai. L’idea (qui i dettagli) nasce per rimediare alla situazione economica difficile dell’azienda pubblica. In ottica di spending review bisogna tagliare qualcosa e la scelta sarebbe ricaduta proprio sul canale sportivo (e non solo).

Importante ricordare che a chiudere sarebbe solo il canale e non la testata, però ovviamente tutti i giornalisti non sono d’accordo. Stando a quanto riferito dal sito adginforma.it, nelle scorse ore ci sarebbe stato un incontro tra Salini (ad Rai) e Bulbarelli  (direttore Rai Sport). In questo confronto l’ad avrebbe rassicurato il direttore, sostenendo che il canale non sarà chiuso del tutto ma passerà dal digitale terrestre allo streaming (su Rai Play). Inoltre verrebbe rafforzato il ruolo di Rai 2, sempre più rete a trazione sportiva, oltre a Rai 1 per i grandi eventi. Bulbarelli sarebbe anche d’accordo, ma a patto che il passaggio sia graduale.

Inevitabilmente però tutto questo non convince affatto la redazione, arrabbiata anche per la gestione dei diritti televisivi. La Rai, infatti, non si è neanche presentata all’asta della Champions League e ci sono stati dubbi anche riguardo il basket. Questo va a unirsi alla Champions persa due anni fa, dopo un accordo con Sky, e ai Mondiali 2018 persi.

A tal proposito, TvBlog, sostiene che il CdR di Rai Sport ha chiesto un confronto serrato e immediato con la Direzione e con l’Azienda per avere dei chiarimenti sul futuro di Rai Sport eper discutere un serio piano di rilancio della Testata, del Canale e dell’intera offerta sportiva della Rai. Per questo l’assemblea dei giornalisti di Rai Sport, all’unanimità, ha deciso di proclamare da subito lo stato di agitazione e affida al CdR un pacchetto di 3 giorni di sciopero.

Secondo Massimo Galanto, la redazione non sarebbe soddisfatta dell’atteggiamento dell’Azienda e anche della linea editoriale, che ha portato a un calo di ascolti (La Domenica Sportiva, ad esempio). Si preannuncia, dunque, uno sciopero che dovrebbe avvenire domenica prossima (1 novembre) o quella dopo e soprattutto domenica 15, in concomitanza con Italia-Polonia.