Su RaiDue, appuntamento con la Performer Italian Cup… tra arte e sport. Conducono Garrison Rochelle e Valentina Spampinato

Su RaiDue, appuntamento con la Performer Italian Cup... tra arte e sport. Conducono Garrison Rochelle e Valentina Spampinato

Performer Italian Cup, in onda su RaiDue

Comunicato stampa Mettere in competizione i vincitori del Campionato Italiano delle Arti Performative, raccontando e presentando dei performer che non sono solo degli artisti, ma dei veri e propri atleti. È questo lo scopo di “Performer Italian Cup” il programma televisivo che celebra il connubio tra arte e sport. Appuntamento per sabato 17 settembre, alle 14.00 e poi, sabato 24 settembre alle 17.00, su RaiDue. Condotte da Garrison Rochelle e Valentina Spampinato, le due puntate vedranno gli atleti sfidarsi in esibizioni di arti performative.

Questa saranno specializzate in un coreografico di canto, danza, recitazione, performer completo ed arti circensi ed acrobatiche. A giudicare le prove quattro professionisti, maestri per ciascuna materia: Raffaele Paganini per la Danza, Peppe Vessicchio per il Canto, Diana Del Bufalo per la Recitazione e Stefano Orfei per le Arti-circensi ed Acrobatiche. Al loro fianco, la giuria tecnica composta da addetti ai lavori del mondo discografico, delle produzioni, direttori artistici di teatri e cartelloni internazionali, registi, coreografi, artisti professionisti, Manager, agenzie di spettacolo, radio, testate giornalistiche.

Organizzato dallo C.S.A.In. (ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI) e gestito da F.I.P.A.S.S., attraverso il progetto Metodo P.A.S.S. il progetto vedrà i vincitori delle selezioni regionali divisi per territorio di appartenenza sulla base di una classifica che tiene conto dei risultati raggiunti. I finalisti, selezionati dal campionato nazionale, racconteranno le loro giornate, tra esercizi mirati e preparazione atletica con i coach professionisti. Solo cinque squadre, su giudizio dei coach, accederanno alla puntata finale.  Obiettivo? Formare la Nazionale Italiana Performer. La regia è di Pietro Pellizzieri