Tuttalativu.it

Tra l’ipotesi “spezzatino” e la #CoppaItalia vediamo le novità sui diritti televisivi

Sono giorni decisivi per i diritti televisivi calcistici. Come sappiamo, nel prossimo triennio la Serie A sarà visibile interamente su Dazn, mentre su Sky ci saranno solo 3 partite a giornata. Di fatto un ribaltamento della situazione attuale. C’è però una novità molto interessante di cui si è discusso ieri in assemblea e si tornerà a farlo giovedì, ovvero il cosiddetto spezzattino: praticamente 10 partite mai in contemporanea, 4 slot orari il sabato (14.30/16.30/18.30/20.45), 5 slot la domenica (12.30/14.30/ 16.30/18.30/20.45) e il posticipo del lunedì (20.45).

Sarebbe un cambiamento importante e se vogliamo epocale, anche se tutt’ora solo 3 partite (la domenica alle 15) vanno in contemporanea. Tutto questo per dare massima visibilità a tutti e anche per evitare problemi di connessione, considerando che 7 partite su 10 andranno solo in streaming. In attesa di capire se l’ipotesi si concretizzerà, restano ancora da cedere i diritti relativi agli highlights (che presumibilmente verranno acquistati da Rai Mediaset).

Nelle prossime settimane, invece, dovranno arrivare le offerte per Coppa Italia Supercoppa Italiana: base d’asta 42 milioni, più degli ultimi anni. La lotta sarà ancora tra Viale Mazzini e Cologno Monzese, con possibile terzo incomodo (Sky o Discovery).